Gli scolapiatti di Babbo Natale

Babbo Natale in versione PRUACS

Quest’anno Babbo Natale ha portato ai monopolitani dei bellissimi scolapiatti pubblici. Tutti possono usufruirne liberamente, recandosi nelle piazzette di via Quasimodo nel quartiere INA Casa oppure in piazza XX Settembre.

Uno degli scolapiatti pubblici nel quartiere INA Casa

Alcuni sostengono che in realtà siano delle rastrelliere per biciclette, ma è evidente che si sbaglino.

Abbiamo infatti provato ad utilizzarli come cicloposteggi, ma i risultati sono stati a dir poco deludenti:

  • Un cicloposteggio dovrebbe offrire un solido appoggio alla bicicletta, mantendola in piedi; in questi, invece, la bici viene “parcheggiata” incastrando la ruota anteriore nelle feritoie: tutto il peso della bici grava sui raggi della ruota ed è quasi inevitabile che raggi e cerchione ne risultino danneggiati

    Tutta la bici appoggia sui raggi della ruota anteriore
  • Appoggiando solo sui raggi, la bici non è affatto stabile e basta un soffio per farla cadere di lato, distruggendo del tutto raggi e cerchione

    Ecco cosa può accadere se si cerca di parcheggiare una bici in uno scolapiatti
  • Un cicloposteggio dovrebbe offrire un ancoraggio sicuro, a prova di furto, consentendo di assicurare alla struttura della rastrelliera (con una catena o un lucchetto) sia la ruota, ma soprattutto il telaio. In questo caso invece, è possibile legare solo la ruota anteriore: per un ladro è molto facile portare via la bicicletta, lasciando la ruota agganciata alla rastrelliera

    La bici perduta

Siamo convinti che se Babbo Natale avesse voluto regalare ai cittadini di Monopoli delle rastrelliere per bici, avrebbe pensato a qualcosa di funzionale, magari prendendo spunto dai tantissimi esempi che si possono trovare in giro. D’altra parte, saprà certamente che è sufficiente una semplice ed economica struttura ad U rovesciata per offrire un appoggio sicuro e la possibilità di legare il telaio:

Esempi di rastrelliere funzionali

 

Altri esempi

E siamo sicuri che a Santa Klaus non sarebbe mai venuto in mente di sprecare tempo e denaro per far realizzare agli elfi della sua officina degli oggetti non perfettamente rispondenti alla funzione.

Caro Babbo Natale, apprezziamo molto l’idea dello scolapiatti: è molto originale! Ma l’anno prossimo, per favore, portaci delle rastrelliere.

E se proprio i tuoi elfi non sanno come realizzarle, comincino a dare un’occhiata a queste semplici guide:

Your email address will not be published. Required fields are marked *